Quando vedro di questa mortal luce (Giovanni Animuccia)

From ChoralWiki
Jump to: navigation, search

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
MusicXML.png Music XML
File details.gif File details
Question.gif Help
  • NewScore.gif  (Posted 2017-11-29)   CPDL #47767:       
Editor: André Vierendeels (submitted 2017-11-29).   Score information: A4, 2 pages, 52 kB   Copyright: CPDL
Edition notes: MusicXML source file is in compressed .mxl format.

General Information

Title: Quando vedro di questa mortal luce
Composer: Giovanni Animuccia
Lyricist:

Number of voices: 3vv   Voicing: STB
Genre: SacredMotet

Language: Italian
Instruments: A cappella

Published: 1583

Description:

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

Quando vedro di questa mortal luce
l'occaso et di quell' altra eterna l'orto
sana pur giont'al de stato porto,
l'alma cui speme hora fra via conduce.

E scorgeo quel raggio, che tra luce
sin dal Ciel nel mio Cuor, del cui conforto
vivo con occhio piu di questo accorto,
com' arde, come pasc'e come luce.

Soave sia il morir per viver sempre
e chiuder gl'occhi per aprirli ogn'hora
in quel si chiaro è lucido soggiorno
l'alma cui speme hora fra via conduce.

Dolc'il cangiar de queste varie tempre
col fermo stat'o quando fia l'Aurora,
di cosi chiaro aventuroso giorno,
l'alma cui speme hora fra via conduce.